Anno 2017

***

POTETE SCARICARE QUI L'INDICE DELL'ANNO 2017.

***

“Emmanuel”: Dio con noi

Noi, allora adolescenti, nei primi giorni della novena di Natale, avevamo costruito il presepio nella nostra chiesa. La vigilia di Natale lo inaugurammo con una funzione tutta per noi. Eravamo ragazzi di terza media, 13/14enni. Quel giorno il nostro parroco, don Renato, ci radunò davanti al nostro presepio. “Lo vedete, disse, questo bellissimo Gesù Bambino, che avete messo nella sua povera culla? Ebbene, voi lo sapete: è il Figlio di Dio fatto uomo per la nostra salvezza. Perché è venuto? perché lo ha fatto?”. Attese la nostra risposta: “Per amore, per nostro amore”.

Gli errori del Cammino Neocatecumenale

Introduzione

Il Cammino Neocatecumenale è sorto vicino a Madrid nel 1964 per opera di Kiko Arguello, coadiuvato da Carmen Hernàndez.

Per capire quale sia la vera natura di questo Cammino Neocatecumenale bisogna rifarsi agli scritti di tre sacerdoti, i quali hanno potuto studiare i testi base di esso, che sono segreti e sono dati in visione solo ai Catecumeni e ai Catechisti più fidati. Leggendoli si comprende facilmente che il Cammino Neocatecumenale ha una doppia faccia: una pubblica per cui simula di essere un Movimento della Chiesa; l’altra segreta o esoterica, che è quella vera, con cui si presenta per quello che realmente è ovvero un Movimento pseudo-spirituale, che ha una concezione teologica completamente diversa da quella della Chiesa cattolica.

MARIA MEDIATRICE, CORREDENTRICE E DISPENSATRICE DI TUTTE LE GRAZIE  -Prima parte-

1) MARIA MEDIATRICE

La natura della Mediazione

Mediatore è colui che sta in mezzo a due persone o cose per congiungerle (se non erano già unite) o ricongiungerle (se si erano disgiunte per discordia).

MARIA MEDIATRICE, CORREDENTRICE E DISPENSATRICE DI TUTTE LE GRAZIE  - Seconda parte

MARIA DISPENSATRICE DI TUTTE LE GRAZIE  -Prologo

Maria cooperando alla distribuzione e all’applicazione di tutti i frutti della Redenzione è Dispensatrice, cioè distribuisce tutte le grazie a tutti gli uomini che vogliono riceverle[1].

Possiamo dividere la Redenzione in due atti: 1°) quello con cui venne operata; 2°) quello con cui viene continuamente applicata agli uomini “tutti i giorni sino alla fine del mondo” (Mt., XXVIII, 20).

Il Messaggio di papa Bergoglio per la “Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato”

Papa Francesco il 15 agosto del 2017 ha reso noto, con 5 mesi di anticipo, il Messaggio per la “Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato”, che sarà celebrata il 14 gennaio del 2018. Il testo può essere letto sul sito della S. Sede. Qui sono citati i passaggi più salienti con un commento alla luce della dottrina tradizionale della Chiesa.